Slavi

I popoli slavi (in greco: Σκλαβηνοι, in latino: Sclaveni, in antico slavo ecclesiastico: Slověne) sono un ramo etno-linguistico dei popoli indoeuropei che vivono principalmente in Europa, dove costituiscono circa un terzo della popolazione. A partire dalla loro terra natia (principalmente l'Europa orientale) nel VI secolo, si sono spostati anche verso l'Europa centrale e verso i Balcani.
Slavi 
xsd:integer 896689 
xsd:integer 12653 
I popoli slavi (in greco: Σκλαβηνοι, in latino: Sclaveni, in antico slavo ecclesiastico: Slověne) sono un ramo etno-linguistico dei popoli indoeuropei che vivono principalmente in Europa, dove costituiscono circa un terzo della popolazione. A partire dalla loro terra natia (principalmente l'Europa orientale) nel VI secolo, si sono spostati anche verso l'Europa centrale e verso i Balcani. Molti si sono in seguito stabiliti nell'Asia settentrionale o sono emigrati in altre parti del mondo.Gli emigranti slavi si unirono alle popolazioni locali, pertanto i moderni popoli slavi mostrano pochi tratti genetici comuni. Sono uniti perché parlano tutti le lingue slave e per il fatto che hanno un comune senso d'identità slava, sebbene intesa in modo assai differente tra i vari popoli.I popoli slavi sono tradizionalmente divisi lungo linee linguistiche in slavi occidentali (che comprendono i cechi, gli slovacchi, i polacchi, i casciubi ed i sorbi), slavi orientali (che comprendono i bielorussi, i russi e gli ucraini) e slavi meridionali (tra cui i serbi, i bulgari, i croati, i macedoni, i montenegrini, i bosniaci e gli sloveni). 
xsd:integer

risorse dalla linked data cloud

  • Chi Siamo
  • Linked Data
  • Esempi query
  • This content was extracted from Wikipedia and is licensed under the Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License